lunedì 28 settembre 2009

ZUCCHERINI DI MAREMMA

Questa è una ricetta meravigliosa che ci ha regalato la nostra carissima Paola Lazzari sul sito di Cucina Italiana. dopo averli visti da Ornella mi è presa un'incontrollabile voglia di provarli e penso di aver fatto proprio bene perchè sono dei dolcetti deliziosi perfetti per la colazione o come fa la mia dolce metà, sempre in vena di dolci pastrocchi,da mangiare col gelato!
Dice Paola L.:
"Gli zuccherini sono delle ciambelline presenti in tutta la Toscana, ( ma non solo), caratterizzate da una glassatura bianca di zucchero sulla superficie. A base di pasta frolla, per il loro colore bianco, spesso erano le ciambelline delle Comunioni o dei matrimoni. Gli zuccherini maremmani si differenziano sia per il tipo di impasto, a base di lievito naturale, sia per la sostituzione della glassatura con semplice zucchero a velo. Per semplificare tempi e modi della realizzazione, ho qui sostituito il lievito naturale, o madre, con del lievito compresso di birra. "

Ingredienti:
· 400 g di farina tipo"0"
· 200 g di farina Manitoba
· 125 g di zucchero
· 2 uova
· 50 g burro
· 50 g di olio
· 100ml di latte
· 100ml di acqua tiepida
· 13 g di lievito
· scorza di un limone e un po' del suo succo, sale, vaniglia


Sciogliere in un bicchiere, meglio se in plastica, il lievito nell'acqua tiepida con un cucchiaino di zucchero; coprire e lasciare fermentare il tutto fino a che non si produce un'abbondante schiuma. Versare quindi il lievito in una ciotola dove sono state messe le due farine ed incorporare poca farina al liquido per formare un panetto morbido. Lasciare lievitare per una mezz'ora ed intanto preparare gli altri ingredienti. Sbattere le uova con il sale, unire lo zucchero, il latte, il succo di limone e gli aromi. Se si ha a disposizione, unire anche qualche goccia di aroma per brioche. Quando il panetto apparirà ben lievitato iniziare l'impasto unendo a poco a poco il composto preparato ed amalgamando il tutto con la farina. Appena la farina sarà quasi del tutto assorbita unire il burro morbido ed infine l'olio. Impastare a lungo in modo da ottenere un impasto molto soffice. Far lievitare fino al raddoppio. Preparare quindi delle piccole palline di pasta ben modellate e lasciarle riposare una decina di minuti. Forarle al centro con un dito ed allargare la cavità fino a formare delle ciambelline. Farle lievitare 30-40 min. quindi spolverizzarle di zucchero a velo e cuocerle a 200°C per 10-15 min. In forno lieviteranno molto quindi alcune si presenteranno, dopo la cottura, con il foro centrale quasi chiuso. Ma come si sa, non tutte le ciambelle riescono con il buco!! Sono buonissime semplici o con un po' di panna....

Questa è la ricetta originale. Io invece li ho fatti col lievito madre ed ho proceduto in questo modo:

Al posto del lievito di birra ho messo 160gr di lievito madre ed ho impastato con la planetaria tutti gli ingredienti come nella ricetta sopra. Ho lasciato lievitare il tutto per tutta la notte. Al mattino ho formato le palline con un sac à poche in quanto il mio impasto era molto appiccicoso. Ho fatto la cavità con il dito bagnato in acqua e ho lasciato lievitare tutto per parecchie ore(circa 5-6). A questo punto le ciambelline erano molto gonfie e ben lievitate.Le ho cotte come descritto nella ricetta originale.

Grazie Paola!

5 commenti:

  1. e come si fa a resistere???? segnate!

    RispondiElimina
  2. Sono davvero qualcosa di unico! Provateli e mi saprete dire...

    RispondiElimina
  3. Ecco una ricettina che sembra perfetta per me: dolci ma non troppo, golosi ma senza troppo burro!!

    RispondiElimina
  4. Ma sono fantastici, li devo proprio provare con il mio lievito liquido naturale...:-) complimenti

    RispondiElimina

Fatemi sapere la vostra su quello che combino!Sono disponibile per domande, critiche e chiarimenti.